Classificazione

La classificazione degli elementi, indica delle regole da adottare per organizzare voci di menù, liste e contenuti, in base alla funzionalità. Ha lo scopo di facilitare la scelta dei contenuti da consultare,  o delle opzioni da scegliere nel caso in cui l’utente si trovi di fronte a molte informazioni.

  • classificazione alfabetica: ottima per la ricerca dell’oggetto/elementi conosciuti. L’esempio più classico è le tendine con l’elenco delle province. E’ bene utilizzarla quando le nominalizzazioni degli elementi sono “universalmente” riconosciute.
  • classificazione cronologica: i contenuti vengono ordinati in base al tempo. E’ alla base di blog, stream social, timeline etc…
  • classificazione geografico/spaziale: i contenuti sono correlati ad uno spazio fisico o rappresentabili su una mappa geografica. Ne sono esempi sistemi per il meteo, mappe satellitari, ma anche siti che fanno riferimenti a degli spazi (esempio – sito di mobili che li suddivide per stanze della casa).
  • classificazione per argomento: è largamente utilizzata e raggruppa i contenuti in basi ai topic
  • classificazione per compiti: lega i contenuti alle attività e ai bisogni. E’ un’organizzazione tipica dei siti task oriented, come siti di annunci (es – vendo, compro, affitto), o siti di turismo (mangiare, dormire, visitare)
  • classificazione per tipo di utenza: organizza i contenuti in base a chi sarà il suo fruitore (esempio siti universitari con percorsi diversi per docenti e studenti)

Le classificazioni possono essere combinate in modo da fornire più di una chiave di lettura agli utenti (accesso multiplo ai contenuti).

Un esempio

In alcuni casi, la scelta della classificazione peggiore, è voluta. Chi per molto tempo ha fatto della “cattiva Ux” un modello di business è ryanair. Il sito della compagnia low cost più famosa d’Europa era una vera e propria trappola per utenti inesperti che finivano per acquistare involontariamente, servizi aggiuntivi.

Memorabile era la tendina per la scelta dell’assicurazione sul bagaglio, in cui la scelta “non voglio l’assicurazione” era presente, in ordine alfabetico, tra le opzioni geografiche.

ryanair3-1

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.