Design pattern

Un design pattern è una soluzione riusabile ad un problema

Each pattern describes a problem which occurs over and over again in our environment, and then describes the core of thsolution to that problem, in such a waythat you can use this solution a million times over without ever doing it the same way twice – Christopher Alexander

Nel design grafico l’utilizzo di design pattern è piuttosto frequente: pensiamo a tutti quei componenti nelle interfacce che sappiamo utilizzare senza che ci sia bisogno che nessuno ce le spieghi.

Se ad esempio vediamo sul fondo di un elenco di risultati, una serie di link con come label un numero o con delle frecce che indicano destra e sinistra, automaticamente capiamo che quella è la paginazione dei risultati.

paginazione 0paginazione 2paginazione 1paginazione 3

I design pattern in ux possono riguardare l’input/output di dati (ad esempio form, validazione e gestione degli errori), la navigazione, la strutturazione dei contenuti, il social sharing e così via.

Spesso si basano su convenzioni, su soluzioni adottate in maniera massiva.
In rete trovate numerosi archivi che raccolgono e catalogano ux e ui pattern, esempi e casi di studio. Ad esempio:

I Componenti

Se un design pattern è la descrizione di come qualcosa deve funzionare, a livello di interfaccia un componente è un “blocco” riusabile che realizza e mette in pratica il comportamento descritto dal design pattern.

I componenti possono essere visti come dei moduli, hanno la cartatteristica di essere atomici, riusabili (lo stesso componente lo possiamo trovare in un altro punto del sito) e coerenti.

I componenti possono essere identificati con un’operazione detta “chunk”, ovvero la scomposizione delle pagine in blocchi, ciascuno riusabile e indipendente.

Bibliografia: Modular web design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.