Interviste di gruppo e focus group

Sono discussione di un gruppo, guidate da un conduttore su un determinato argomento.

Riespetto alle Interviste OneToOne, consentono di indagare più persone contemporaneamente con un evidente risparmio in termini di tempo. Dall’altra parte, per garantire la loro efficacia è indispensabile prestare molta attenzione alla formulazione del gruppo, che dovrà essere “omogeneo”.

E’ bene prestare attenzione all’inserimento di elementi con responsabilità del progetto indagato, che potrebbero o inibire le risposte degli altri utenti, o trasfromare il focus group in una pubblica gogna 😉

Fantozzi_contro_tutti

Come per le interviste, anche in questo caso il  conduttore deve essere in grado di:

  • condurre l’assemblea
  • mantere il focus sugli obiettivi di indagine
  • mantenere un clima positivo anche in presenza di opinioni discordanti.

Oltre alla raccolta, è fondamentale nei focus group l’analisi delle dinamiche di gruppo e dell’osservazione dei comportamenti. Oltre al conduttore può essere inserito un osservatore in terza posizione percettiva, un osservatore nascosto, o previo consenso dei partecipanti, provvedere alla registrazione della seduta e all’analisi successiva delle dinamiche.

Tips

  • Mediamente componete gruppi da 6 a 10 persone
  • Introducete il focus group: presentatevi, indicate e spiegate il ruolo del conduttore, e i ruoli dei partecipanti, gli obiettivi di indagine
  • Stabilite una durata massima (e dichiaratela all’inizio) — di media 1,5 ore
  • Proponete in media 5/10 domande aperte
  • Se non conoscete i partecipanti, distribuite dei badge nei quali appuntare i nomi, rivolgetivi a loro chiamandoli di persona
  • Ringraziate i parteecipanti, sia all’inizio che alla fine per il loro contributo. Se sono previste delle ricompense o dei benefit, dichiaratelo all’inizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.