Pubblicare online un sito web

  1. Reperire un hosting

Per pubblicare un sito wp abbiamo bisogno di una piattaforma LAMP (linux, apache, mysql, php). Quindi è necessario trovare un servizio che ci fornisca:

  • hosting php  / apache
  • un database mysql
  • un account ftp per caricare i dati
  • un nome di dominio

La scelta del servizio di hosting varia in base alle necessità del sito in termini di spazio, prestazioni e traffico. Per esercizio utilizziamo un servizio di hosting gratuito https://www.000webhost.com/

Una volta terminata la registrazione e verificato l’email, avremo a disposizione un dominio di terzo livello, nel nostro esempio: seriemagazinetest.000webhostapp.com

2. Creare un database remoto

Dal pannello principale clicchiamo su DATABASE e su CREADATABASE.

Compiliamo i dati richiesti, appuntandoli (dovranno essere inseriti nel file wp-config.php)

Come esempio impostiamo:

nome database: seriemagazinetest
nome utente: wpserie
password: ***

Una volta confermato, il pannello creerà il data base, modificandone il nome e il nome utente

3. Salvare i dati da xampp

Avviare i servizi di xampp dal control panel e avviare phpmyadmin (http://localhost:8080/phpmyadmin/)

Selezionare il database del sito e cliccare su esporta

e cliccare su ESEGUI. Si aprirà il download di un file sql

4. correggere i permalink del db locale

Aprire il file sql appena scaricato. Con la funzione trova / sostituisci sostituire tutti i permalink locali, con il nuovo indirizzo remoto.

Nell’esempio andiamo a sostituire la stringa http://localhost:8080/seriemagazine con il nuovo base url: https://seriemagazinetest.000webhostapp.com

Salvare con un nuovo nome.

5. Caricare il contenuto del db appena salvato sul db remoto

Nel pannello di amministrazione di 000 cliccare sul bottone “gestisci” a fianco del database creato al punto 2 e scegliere l’opzione phpmyadmin

Inserire le credenziali (attenzione, quelle con l’id generate dal sistema) e accedere alla schermata di gestione del database.

Cliccare su import, e in seguito su “scegli file”. Andare a selezionare il file .sql, nella tendina Compatibilità impostare il valore MSSQL e cliccare su go.

Quando la procedura andrà a buon fine, dovreste vedere un messaggio di conferma e la lista delle tabelle create nella spalla sinistra

6. predisporre i file da caricare sul server

Fare una copia della cartella del sito nella cartella htdocs.

Nella copia, aprire il file wp-config.php

Cercare le stringhe corrispondenti ai define relativi al db

e impostare i dati generati al punto 2

** Il nome del database di WordPress */
define(‘DB_NAME’, ‘id3771057_seriemagazinetest’);

/** Nome utente del database MySQL */
define(‘DB_USER’, ‘id3771057_wpserie’);

/** Password del database MySQL */
define(‘DB_PASSWORD’, ‘(inserire la password che avete impostato al momento della creazione del db)‘);

/** Hostname MySQL */
define(‘DB_HOST’, ‘localhost’);

Salvate il file

7. impostare filezilla

Scaricare e installare il programma filezilla (https://filezilla-project.org/download.php?type=client)

Aprire il gestore siti e cliccare su “nuovo sito”

Impostare i seguenti parametri

e cliccare su connetti. Una volta autenticato l’utente, filezilla si presenta in questo modo: sulla sinistra l’elenco delle cartelle locali, sulla destra l’elenco delle cartelle remote. Per spostare i file sul server basta strascinarli da sinistra a destra.

8. caricare i file nella cartella remota

Copiare il CONTENUTO della cartella locale del sito, in cui abbiamo aggiornato il file wp-config, nella cartella PUBLIC_HTML remota.

Il tempo di caricamento dipende dalle dimensioni dei file e dalla qualità della connessione.

Se dovessero comparire messaggi di errore di login, ripetere la procedura limitando il numero di connessioni simultanee in questo modo

9. loggarsi in wp e aggiornare i permalink

Una volta terminato il caricamento, la home page del sito dovrebbe risultare visibile. Accediamo all’area di backend di wordpress, con le credenziali scelte nel sito locale (spostando il db, gli utenti legati agli account saranno i medesimi): https://seriemagazinetest.000webhostapp.com/wp-admin/

Sarà necessario ricostruire l’htaccess, file attraverso il quale wordpress ricostruire le rotte e gli url di navigazione come permalink.

Andiamo in strumenti / permalink.

Scegliamo la struttura permalink desiderata e clicchiamo su salva modifiche.

A questo punto il sito risulterà navigabile.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.